Sidebar

Internazionalizzazione

ANFIA, oltre a fornire informazioni di tipo economico-normativo sulle aree e sui Paesi di maggior interesse per la filiera automotive, promuove azioni di sostegno all'internazionalizzazione delle imprese associate in collaborazione con ICE-Italian Trade Agency (www.ice.gov.it) e con altri importanti soggetti istituzionali.
Le attività sono le seguenti:

  • missioni all'estero e di incoming, per la promozione degli scambi commerciali
  • rapporti di collaborazione continuativa con le istituzioni nazionali (Ministero dello Sviluppo Economico) e le aziende per ridurre/eliminare le barriere tariffarie e non tariffarie
  • contributi relativi alla posizione della filiera nazionale per la conclusione di accordi di libero scambio multilaterali (FTA – Free Trade Agreements) tra l’Unione Europea e altri Paesi o territori
  • contrasto alla contraffazione di prodotto e di marchio
    Scarica il Vademecum “Io non voglio il falso”

Secondo i dati dell’Osservatorio sulla componentistica automotive italiana ed. 2017, indagine realizzata da ANFIA, Camera di commercio di Torino e Centro CAMI dell’Università Ca’ Foscari di Venezia (visita il link della pubblicazione), in Italia oltre il 76% delle imprese della componentistica dichiara di esportare: la percentuale è cresciuta di un punto nell’ultimo anno (era il 75% secondo l’indagine 2016). Nel complesso, dall’export deriva il 39% del fatturato complessivo dell’automotive. È l’area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) la principale destinataria dell’export italiano, citata dall’86% delle imprese, ma i primi 5 mercati risultano tutti in Europa (Germania, Francia, Polonia, Spagna, Regno Unito).

Questo sito utilizza cookies per monitorare l'attività web del sito. Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy.

Per saperne di più

Approvo